Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Rendere la produzione di cibi e bevande più sostenibile

Con il crescente costo delle materie prime, dell'energia e della manodopera, per i produttori del Food & Beverage è sempre più difficile rimanere competitivi sotto il profilo dei prezzi e ottenere margini soddisfacenti.

I consumatori ora richiedono alle aziende credenziali migliori in termini di sostenibilità e tutela ambientale. Come dimostra il nostro report Distributed Energy Future Trends, le aziende devono essere sostenibili sia dal punto di vista economico sia da quello ambientale, poiché i clienti preferiscono acquistare da brand con credenziali ecologiche inequivocabili.

Insieme, questi fattori fanno sì che i produttori del Food & Beverage cerchino sempre più spesso strategie per produrre di più, meglio e a costi minori.

Da molti anni l'industria è impegnata a diventare sempre più sostenibile e rispettosa dell'ambiente: sta riducendo i rifiuti da imballaggio, sta cercando modi per migliorare l'efficienza energetica e sta limitando il consumo delle risorse. Tuttavia, molte delle misure che sono state implementante fino a oggi potrebbero essere considerate traguardi "facili". Per ridurre le emissioni di carbonio, i produttori del Food & Beverage devono apportare un cambiamento sistemico alle loro operazioni e prendere in considerazione i vantaggi delle innovazioni energetiche sostenibili.

Adottare una prospettiva più ampia

Al fine di migliorare la propria carbon footprint, le aziende devono prima comprenderla. Ciò non significa solo analizzare i dati misurati relativi all'energia per identificare le opportunità di risparmio energetico a livello di apparecchiature o processi. I produttori possono andare molto più in profondità, sfruttando l'analisi basata sulla tecnologia IoT (Internet of Things) per scoprire gli sprechi nascosti e programmare gli investimenti futuri nella tecnologia energetica.

Nel settore del Food & Beverage, in particolare, è fondamentale anche guardare al di là della propria organizzazione e considerare tutta la catena di approvvigionamento. Per diventare un'azienda a emissioni zero, è possibile che siano necessarie delle modifiche anche sotto questo punto di vista. Incentivare pratiche sostenibili, fissare obiettivi chiari oppure organizzare programmi di formazione sono iniziative che possono contribuire a ridurre le emissioni di CO2 e incoraggiare l'adozione di pratiche ecologiche dall'alto verso il basso, in linea con le best practice della propria organizzazione.

Adottare innovazioni energetiche sostenibili

Come sappiamo, i costi dell'energia possono aumentare rapidamente nel settore del Food & Beverage, soprattutto se consideriamo la necessità della refrigerazione 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e di notevoli quantità di calore.

Una possibile soluzione è rappresentata dalla combinazione di impianti solari fotovoltaici e stoccaggio dell'energia in batterie. Lavorando insieme, queste innovazioni energetiche possono offrire notevoli risparmi e vantaggi in termini di sostenibilità. Infatti, quando queste due tecnologie vengono unite per creare un sistema rinnovabile ibrido, l'utilizzo dell'energia solare aumenta in genere del 30-40%, migliorando le prestazioni in fatto di emissioni di carbonio e costi.

Allineamento con gli obiettivi aziendali

Questo è il momento per i produttori del Food & Beverage di implementare quelle pratiche energetiche sostenibili che consentiranno loro di ridurre le emissioni di carbonio. Grazie alle più recenti innovazioni sostenibili e a dati più dettagliati, le organizzazioni possono mettere a punto una strategia energetica sostenibile in linea con i loro obiettivi aziendali.

È proprio in questo ambito che Centrica Business Solutions può essere utile. Lavorando da molto tempo con aziende manifatturiere del settore Food & Beverage, abbiamo una conoscenza approfondita delle sfide energetiche che queste aziende devono affrontare e delle possibili soluzioni disponibili che vanno incontro alle loro esigenze.