Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Perché la trasformazione digitale significa innovazione energetica

La tecnologia sta cambiando il modo in cui svolgiamo le nostre attività aziendali. Per rimanere competitive, le imprese di ogni dimensione stanno adottando la tecnologia digitale in modi nuovi e intelligenti.

L'innovazione, sospinta dalla tecnologia, comporta una maggiore dipendenza dall'energia, creando nuove sfide da affrontare come l'aumento dei costi e della carbon footprint e destando maggiori preoccupazioni per quel che riguarda l'affidabilità della fornitura. Per diventare sostenibili e orientate al futuro, le aziende stanno diventando innovative in campo energetico.

La necessità di essere resilienti a lungo termine

Mentre la spinta verso la trasformazione digitale acquista velocità, le aziende devono gestire l'aumento del rischio legato all'alimentazione elettrica. Investire in nuove tecnologie energetiche significa garantire stabilità e continuità aziendale a lungo termine. Nella nostra ricerca, l'87% delle aziende sostenibili identifica l'assenza di resilienza energetica come uno dei quattro principali rischi per l'azienda e dichiara che con la crescente digitalizzazione delle proprie attività, la resilienza alle interruzioni di corrente diventa sempre più importante. Il 55% delle imprese inoltre, afferma di pensare anche alle possibili implicazioni energetiche dovute alla crescente automazione dei propri processi.

La produzione di energia in loco, come ad esempio l'energia solare e la cogenerazione, insieme allo stoccaggio in batterie, potrebbe offrire una soluzione. Questo non solo aiuta l'azienda a ridurre la sua dipendenza dalla rete e a prevenire le interruzioni della fornitura, ma può anche incrementarne le proprie credenziali ecologiche.

Risparmi e opportunità

Implementando tecnologie energetiche innovative, le aziende possono inoltre risparmiare denaro, ridurre gli sprechi e perfino aumentare i propri redditi. Il 41% delle aziende sostenibili ha ridotto i costi dell'energia, mentre il 19% delle aziende di servizi pubblici dichiara che l'investimento in nuove tecnologie energetiche ha prodotto risparmi successivamente reinvestiti in nuove iniziative per la crescita aziendale.

Le aziende che hanno fatto i maggiori investimenti in tecnologie energetiche intendono anche monetizzarle in modi innovativi e intelligenti. Ad esempio, il 68% delle aziende sostenibili sta ottimizzando le proprie prestazioni energetiche utilizzando nuovi software o l'intelligenza artificiale, mentre il 66% sta integrando le proprie tecnologie e i propri asset energetici per massimizzare i vantaggi complessivi in termini di ROI.

Inoltre, due terzi delle aziende stanno già generando più del 10% della propria energia on site, mentre 8 aziende su 10 prevedono di aumentare l'utilizzo di energia in loco nei prossimi cinque anni. Delle aziende che generano già energia on site, quasi il 30% sta creando entrate vendendo l'energia in eccesso alla rete.

Case study: realizzare il ROI

Di recente, Centrica Business Solutions ha lavorato con un'azienda internazionale di materiali da costruzione per implementare un sistema innovativo di misurazione dell'energia, utilizzando sensori wireless autoalimentati per monitorare e acquisire dati energetici su una serie di macchinari, tra cui pompe, nastri trasportatori e frantoi. Questo ha consentito all’azienda di abilitare processi decisionali agili basati sui dati, realizzando un risparmio annuale di oltre 250.000 dollari (€ 220.000) in un singolo sito, recuperando l'investimento nel giro di un mese.

Soddisfare le esigenze dei clienti

Le aziende sostenibili sanno quanto sia importante prepararsi alle implicazioni energetiche dovute alla digitalizzazione. Esse riconoscono i potenziali vantaggi in termini di reputazione derivanti dalla resilienza energetica, e sono altrettanto in grado di identificare i potenziali danni in termini di reputazione, dovuti all'incapacità di garantire la continuità operativa delle attività aziendali. Di queste aziende, il 71% riconosce i potenziali impatti sulla reputazione derivante della mancanza di una fornitura costante di energia.

Le aziende non devono preoccuparsi solo dei propri piani energetici, ma devono anche prendere in considerazione la propria catena di approvvigionamento. I piani energetici di enti terzi (ad es. i fornitori di infrastrutture cloud) sono tra le principali aree in cui le imprese stanno cercando di prepararsi meglio per il futuro.

Come abbiamo evidenziato nel nostro ultimo blog, quando si tratta di energia, i clienti chiedono che le aziende considerino il proprio impatto ambientale. Il 28% delle aziende immobiliari dichiara che l'investimento in sistemi e tecnologie energetiche ha reso i loro prodotti e servizi più sostenibili e attraenti per i clienti.

Per saperne di più sui risultati della ricerca, su come rendere le aziende più resilienti e su come monetizzare l'energia, scarica il nostro report completo.