Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Energia & opportunità di profitto: l’approccio delle aziende

3 modi in cui le aziende possono fronteggiare l'aumento dei costi aziendali, utilizzando l'energia come un motore di crescita e di valore.

L'impatto della pandemia e le conseguenti restrizioni, spesso incostanti e variabili, hanno reso difficile per molte aziende prevedere accuratamente la produzione, le vendite e il costo del proprio business.

II programma di vaccinazione ha però acceso una nuova speranza. Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) si aspetta ora che l'economia globale cresca del 5,5% quest'anno - un aumento di 0,3 punti percentuali rispetto alle previsioni precedenti. Tuttavia, come nota Gita Gopinath, nota economista, capo del FMI, "molto dipenderà dall'esito della corsa tra un virus in mutazione e i vaccini e dalla capacità della politica di fornire un sostegno efficace fino alla fine della pandemia".

In un ambiente così imprevedibile, molte aziende stanno cercando di ottenere ulteriori efficienze sui propri costi, impegnandosi a raggiungere gli ambiziosi obiettivi di Net Zero, ma spesso non sono in una posizione finanziaria tale da sostenere grandi costi di capitale per raggiungerli.

Ma i progressi nella tecnologia e le opzioni finanziarie flessibili prospettano nuovi modi per ridurre i costi energetici, generare entrate e ridurre le emissioni di carbonio, tutto allo stesso tempo e con poco capitale iniziale. Molte aziende lo stanno già facendo - ma come e perché? Ecco alcuni dei modi in cui le imprese stanno diventando più efficienti dal punto di vista dei costi e più redditizie utilizzando le opportunità dell'energia sostenibile.

Guidare l'efficienza energetica attraverso i dati

Come può l'energia rendere l’azienda più redditizia?

Monitorando e misurando il consumo di energia, le aziende possono migliorare le prestazioni operative e, allo stesso tempo, ridurre i costi e il carbonio. Monitorando le apparecchiature per mezzo di sensori wireless a basso costo, le aziende possono ottenere rapidamente un'analisi energetica approfondita, utile a individuare dove si verifica lo spreco di energia. L’analisi è anche d’aiuto per individuare potenziali e costosi guasti alle apparecchiature prima che si verifichino.

Implementare l'analisi predittiva è di supporto all’azienda per regolare i processi operativi, ottimizzare le prestazioni e trasformare questa visibilità sull’energia in immediati risparmi sui costi. Inoltre, più si conosce il proprio profilo energetico, meglio si possono valutare le opzioni di investimento.

Le soluzioni di energy insight in azione

Candiani, azienda leader del Denim, aveva la necessità di monitorare nei suoi due stabilimenti, in modo veloce e non invasivo, il consumo energetico dei propri impianti produttivi, anche per conformarsi al Decreto Legislativo 102/14. Nel dicembre 2017, l'azienda ha deciso di implementare la soluzione Panoramic Power, installando 230 sensori wireless e 25 bridge di rete. La soluzione è stata implementata in soli 12 giorni, raggiungendo 9,60 MWe di potenza monitorata. Il sistema ha permesso di spingersi ben oltre le percentuali minime di copertura contenute nelle linee guida ENEA relative ai sistemi di monitoraggio per i siti industriali, andando ad assicurare con 145 misurazioni nel primo stabilimento e 53 nel secondo, un grado di copertura del 100% dei consumi relativi alle attività generali e ai servizi ausiliari.

Generare la propria energia direttamente on site

Come può l'energia rendere l’azienda più redditizia?

Le tecnologie di energia distribuita, come la generazione on site, possono fornire una maggiore efficienza e contribuire alla crescita. I progressi nella tecnologia che permettono la generazione off-grid rappresentano un'opportunità per le aziende di ridurre la propria dipendenza dalla rete e ottenere un maggiore controllo e una migliore gestione dell'energia.

La cogenerazione (CHP) è un processo intelligente ed efficiente che funziona convertendo il gas in elettricità e calore in un unico processo, direttamente presso il sito dell’azienda. Invece di sprecare il calore, infatti, questo può essere riutilizzato in modo sostenibile. In questo modo si ha una maggiore stabilità di bilancio perché si hanno costi di elettricità prevedibili e previsioni accurate delle spese operative. 

La cogenerazione riduce i costi energetici fino al 40% e dà accesso a ulteriori benefici di sostenibilità, se si utilizza come combustibile il biogas, rinnovabile e ricco di metano. Fornendo una fornitura di energia stabile e sicura, inoltre, è possibile migliorare la resilienza del sito, proteggendo l’azienda dalle interruzioni della fornitura di energia.

La cogenerazione in azione

Tarkett ha investito in un nuovo impianto di cogenerazione per ridurre i costi energetici, la dipendenza dalla rete e le emissioni di carbonio complessive. Il sistema fornisce il 21% dell'elettricità e il 16% del fabbisogno termico dello stabilimento. L'integrazione con il fotovoltaico solare e l'analisi dei dati, inoltre, ha permesso di ridurre l’impronta di carbonio dell’azienda di 830 tonnellate l'anno, ovvero l'equivalente dell'anidride carbonica assorbita da 40.000 alberi.

Diventare un’azienda sostenibile

Come può l'energia rendere l’azienda più redditizia?

I clienti scelgono sempre più spesso di acquistare da brand attenti all'ambiente. Il nostro Report Distributed Energy Future Trends ha rilevato che due terzi delle aziende ritengono che non sarà un intervento del governo il principale agente del cambiamento sostenibile, ma, piuttosto, la domanda del mercato.

Molte aziende si stanno preparando investendo in impianti solari per alimentare il proprio business con energia rinnovabile al 100%, il che può migliorare la reputazione del brand. L'energia solare è uno dei metodi più convenienti per migliorare le prestazioni finanziarie e ambientali, ma ha anche l'ulteriore vantaggio di migliorare la resilienza, combinando il solare con l'immagazzinamento dell'energia.

Il solare in azione

Quando Trendcolor ha aperto il suo nuovo stabilimento di produzione a Cesate, in provincia di Milano, nel 2019, ha scelto di rafforzare il proprio slancio verso la sostenibilità ambientale utilizzando il tetto per installare un impianto fotovoltaico che avrebbe anche ridotto significativamente i costi energetici. L’impianto ora produce il 100% del fabbisogno di elettricità richiesto dall’azienda, riducendo al contempo le emissioni di carbonio interne di 190 tonnellate l'anno e fornendo un risparmio energetico annuale stimato di 100.000 euro.

Accedi alla guida sulle 5 opportunità per ridurre i costi dell’energia, individua quella più adatta alla tua azienda e migliora le prestazioni aziendali

Tagged with: