Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Come ridurre i costi e rispettare gli obiettivi sulla CO2

Con le maggiori richieste di riduzione dei costi e delle emissioni di CO2, le aziende stanno passando al sistema Combined Heat and Power (CHP) per una fornitura di energia più efficiente e più economica.

Gestire un'attività sta diventando sempre più difficile. Con gli azionisti che richiedono maggiori guadagni, è necessario trovare nuove soluzioni per ridurre i costi, senza che questi abbiano un impatto negativo sull'azienda. Va poi anche considerata la pressione aggiunta delle politiche e pratiche ambientali: è necessario ridurre al minimo la carbon footprint. Qual è la soluzione? Installare un sistema di cogenerazione.

Si tratta di una soluzione vincente

Il sistema CHP, noto anche come cogenerazione, produce elettricità e cattura il calore creato nel processo. Questo può anche essere usato per fornire riscaldamento a basso costo e acqua calda. Considerando la modalità di funzionamento, gli impianti CHP hanno tipicamente un'efficienza dell'80% o maggiore. In termini di sprechi rispetto all'energia prodotta nel mercato del Regno Unito, qui di seguito vi sono i raffronti:

  • CHP = circa il 20% di spreco
  • Generazione di elettricità centralizzata = circa il 60% di spreco

Moderne centrali con turbina a gas a ciclo combinato = circa il 50% di spreco moderne centrali con turbina a gas a ciclo combinato con circa metà di spreco'.

Il sistema CHP è idoneo alla propria attività?

Se la propria struttura è grande e richiede molta energia, allora sì. Vi sono attualmente circa 2.000 schemi CHP personalizzati nel Regno Unito che forniscono energia elettrica a strutture come stadi di calcio della Premier League, hotel di lusso e ospedali.

Gli edifici idonei alla tecnologia CHP comprendono:

  • Scuole
  • Centri ricreativi
  • Negozi al dettaglio
  • Edifici adibiti a uffici
  • Edifici commerciali
  • Stabilimenti industriali
  • Università
  • Ospedali
  • Hotel
  • Centri di elaborazione dati

Sei validi motivi per considerare di installare un sistema CHP

Un sistema CHP è un grande investimento che vale la pena effettuare, considerando il ritorno in termini di denaro ed energia risparmiata.

1. Il sistema CHP ridurrà i propri costi

Il taglio dei costi energetici è un modo molto efficace per ridurre le spese. La Association of Decentralised Energy afferma che le aziende, utilizzando le unità CHP, possono risparmiare tra il 15 e il 40% dei loro costi di elettricità, se raffrontati all'elettricità generata dalla rete e al calore generato dalle caldaie in loco.

2. Il sistema CHP ridurrà le emissioni di CO2

Le unità CHP garantiscono solitamente una riduzione di almeno il 10% delle emissioni di CO2, rispetto alle forme tradizionali di generazione dell'energia.

3. Il sistema CHP offre diverse opzioni

L'energia termica (di riscaldamento o raffreddamento) che produce un'unità CHP può essere usata immediatamente in loco per rispondere alla richiesta di riscaldamento o catturata con un meccanismo di stoccaggio per rispondere ad una richiesta successiva.

4. Il sistema CHP è più affidabile

Le unità CHP sono posizionate in strutture in loco. Possono essere utilizzate in modo indipendente dalla rete nazionale, rendendole così una fonte di energia sicura e affidabile, sia per l'elettricità, sia per il riscaldamento.

5. Il sistema CHP è la sostituzione perfetta dei sistemi più vecchi

Più la caldaia invecchia, maggiori diventano i costi per mantenerla. La sua capacità di riscaldamento può cominciare a non essere più sufficiente per i requisiti di un edificio, specialmente se l'azienda è in crescita. La semplice sostituzione della caldaia può essere un'opzione, che non garantirà gli stessi risparmi di un sistema CHP.

6. Il CHP può essere usato in molte industrie

Il CHP è una soluzione ideale per molti tipi di industrie ed edifici, compresi gli impianti nell'industria alimentare, gli ospedali, i centri ricreativi e le scuole. Ciò che tutte queste strutture hanno in comune è il fatto che devono mantenere i loro costi operativi e le emissioni al minimo ed è proprio in questo caso che le unità di cogenerazione eccellono.