Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Leadership aziendale: coniugare profitto e sostenibilità

La leadership energetica consente di ottimizzare l'attività aziendale, a partire dall'adozione di soluzioni innovative per il miglioramento dell'efficienza energetica e della sostenibilità ambientale.

La crisi economica causata a livello mondiale dalla pandemia del Covid-19 impone alle aziende, come mai prima d'ora, di controllare e ridurre i costi. L'energia è spesso tra le spese generali più significative per un’azienda, quindi può rappresentare un buon punto di partenza nella riduzione dei costi aziendali. Esaminando i costi energetici, infatti, quasi certamente emergeranno margini per ottenere una maggiore efficienza. È possibile fare qualcosa di più di una semplice pressione sui propri fornitori di energia, finalizzata ad avere contratti più convenienti?

In realtà, la strategia energetica della tua azienda è molto di più di un semplice esercizio di risparmio in termini di costi. A quest’ultimi, infatti, si aggiunge la pressione per ridurre le emissioni di carbonio. Una corretta strategia energetica deve infatti aiutare l’azienda a progredire verso il Net Zero. Basti pensare che l'89% dei leader aziendali concorda sul fatto che avere una bassa impronta di carbonio sarà essenziale per il loro brand entro il 20251.

Come diventare leader di un business sostenibile

Le aziende devono trovare l'equilibrio ideale tra le proprie responsabilità finanziarie e quelle ambientali. Le organizzazioni che riescono a farlo sono veramente sostenibili e sono tipicamente più redditizie e meglio preparate per un successo a lungo termine, rispetto ai loro concorrenti. La nostra ricerca ha rilevato che il 35% delle aziende sostenibili si aspetta di ottenere una crescita del fatturato annuo superiore al 10% nei prossimi cinque anni, mentre solo un quarto delle aziende meno sostenibili ha fiducia di poter crescere a questo ritmo1.

I leader delle aziende sostenibili di maggior successo sono quelli che dimostrano come la loro strategia energetica sia in grado di sostenere sia gli obiettivi finanziari che quelli ambientali dell’azienda. Questo eleva l'energia da un semplice costo operativo a un vero e proprio asset strategico.

Per raggiungere questo obiettivo, ci sono quattro aree chiave su cui lavorare:

  1. Aumentare la visibilità sull'uso dell'energia
  2. Aumentare l'efficienza energetica
  3. Bilanciare le fonti di energia rinnovabili
  4. Ridurre i rischi commerciali 

Ma come si presenta nella pratica?

1. Utilizzare soluzioni energetiche per il monitoraggio intelligente dell'energia

I dati sono il punto di partenza per diventare un leader aziendale sostenibile e garantire che la strategia energetica aiuti la propria azienda a raggiungere gli obiettivi commerciali e ambientali prefissati. Se non si è a conoscenza di come viene utilizzata l'energia oggi, è impossibile apportare miglioramenti che supportino gli obiettivi più ampi dell'azienda domani.

Le soluzioni di energy insight, come i sensori wireless, analisi e sistemi BMS/BAS (Building Automation and Management Systems), offrono alle aziende la possibilità di migliorare l'efficienza energetica. La nostra ricerca ha rilevato che il 76% delle aziende sostenibili utilizza i dati raccolti dai sensori e dai dispositivi intelligenti per migliorare il processo decisionale, rispetto al 56% delle altre aziende1.

Utilizzando queste tecnologie è possibile ottenere una visibilità end-to-end del consumo di energia e la possibilità di identificare i potenziali vantaggi in termini di efficienza e risparmio. Questo fornirà alle aziende le informazioni necessarie per migliorare le proprie prestazioni finanziarie e - al tempo stesso - di lavorare per raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione.

2. Adottare soluzioni energetiche avanzate

Una volta ottenuta una chiara comprensione di come l’azienda utilizza l'energia, il passo successivo è quello di cercare nuovi modi per ridurre gli sprechi. Le misure che offrono miglioramenti in termini di efficienza energetica per edifici, tra cui gli impianti HVAC e l'illuminazione a basso consumo energetico, sono il primo passo verso un'energia più intelligente. Si tratta di misure che possono rendere l’edificio un luogo più confortevole e produttivo per il personale, riducendo al contempo i costi energetici e le emissioni di carbonio.

I leader aziendali sostenibili porteranno comunque avanti la questione, adottando anche tecnologie innovative che generano energia. Le aziende con elevati carichi termici (ad esempio acqua calda, vapore, acqua refrigerata o aria calda) e costi elevati di energia elettrica dovrebbero considerare le soluzioni di energia distribuita, come ad esempio la cogenerazione. Altre potrebbero scoprire che le energie rinnovabili on site, come l'energia solare, sono più adatte a soddisfare le loro esigenze. Nel caso in cui le energie rinnovabili vengano identificate come una potenziale soluzione energetica aggiuntiva, l'azienda potrebbe pensare a una collaborazione con altre organizzazioni. Questo permetterà loro di condividere i costi di acquisto e di distribuzione, e di generare maggiori rendimenti dalla vendita dell'energia in eccesso alla rete.

3. Rafforzare le disposizioni sulla sicurezza dell'energia

Le interruzioni di corrente possono avere un impatto significativo sulle prestazioni finanziarie e la fedeltà del cliente. La sicurezza energetica e l'assenza di resilienza sono considerate uno dei quattro principali rischi aziendali. Ciò significa che la strategia energetica aziendale deve includere modi per mantenere la continuità dell'approvvigionamento energetico in caso di gravi interruzioni.

I leader nel settore energetico affrontano questa sfida in due modi. In primo luogo, bilanciano le loro fonti di energia, integrando l'approvvigionamento della rete con fonti aggiuntive come la cogenerazione e le energie rinnovabili, che oltre a integrare la fornitura della rete garantiscono un approvvigionamento di energia pulita e rinnovabile.

In secondo luogo, implementano soluzioni di accumulo dell'energia, come la tecnologia delle batterie agli ioni di litio, per mantenere l'alimentazione in caso di interruzione. Questo non solo fornisce energia costante in caso di interruzione della rete, ma può anche essere d’aiuto quando gli impianti di produzione on site non sono in grado di soddisfare la domanda e può ridurre i costi quando i prezzi della rete sono più alti. Tuttavia, se da un lato i leader delle aziende sostenibili sanno che l'integrazione di più tecnologie energetiche può sbloccare un valore aggiunto, dall'altro tale integrazione non è priva di sfide.

4. Adottare misure per ridurre al minimo il rischio

Un approccio innovativo all'energia è importante, ma non è privo di rischi. Per restare al passo con i tempi, è importante capire e gestire questi rischi. Dopo tutto, qualsiasi interruzione della catena di fornitura, dei processi o dei sistemi può essere estremamente costosa.

Il più importante fattore di differenziazione tra le aziende più e meno mature nel settore dell'energia è il modo in cui viene elaborata la loro strategia energetica. I leader del settore energetico collegano i loro piani a risultati aziendali più ampi. Queste aziende hanno una strategia energetica completa che include obiettivi specifici, azioni o budget per gli elementi che esse stesse hanno identificato come importanti per il loro utilizzo di energia. Ogni miglioramento o efficienza ha lo scopo di aiutare l'azienda a raggiungere obiettivi più ampi.

Inoltre, i leader delle aziende sostenibili riconoscono chiaramente il legame tra energia, valori aziendali, immagine del brand e clienti finali - e questo aiuta a rendere la loro strategia energetica rilevante per le persone nel loro business. Una strategia energetica non può essere fornita da un solo ruolo. Le risposte, i budget e i risultati spesso si trovano in diverse aree di business, quindi è necessario sensibilizzare anche la proprietà. Coinvolgere le persone giuste sin dalle prime fasi del processo di sviluppo della strategia può aiutare a ridurre la possibilità di problemi imprevisti.

Ottimizzare il business con la leadership energetica

In sintesi, i quattro passaggi chiave che il team degli alti dirigenti dovrebbe tenere in considerazione se l'azienda volesse diventare leader nel settore energetico sono:

  • Dotarsi di soluzioni energetiche intelligenti - misurare e analizzare continuamente il modo in cui si usa l'energia
  • Adottare soluzioni di energia distribuita - controllare le fonti di energia e creare nuovi flussi di reddito con la generazione on site e la vendita di energia in eccesso
  • Rafforzare le disposizioni sulla sicurezza dell'energia - sviluppare fonti di energia resilienti ed equilibrate per proteggersi da costose interruzioni di fornitura
  • Minimizzare il rischio aziendale - sviluppare una strategia energetica che massimizzi l'efficienza e favorisca la collaborazione in tutta l'organizzazione